La paura più grande di chi cambia infissi

La paura principale di chi vuole sostituire 
le finestre in centro storico,
è quella di perdere la luce.


Il motivo deriva dal fatto che
le finestre degli edifici storici
hanno il telaio murato e “non rimovibile”.


Quindi, per non rovinare i muri, si evita
di rimuovere il vecchio telaio e lo si utilizza
come base per installare la nuova finestra.


Il problema è che, così facendo,
ti ritrovi con meno spazio per le nuove finestre e,
per forza di cose,
devi farti installare finestre più piccole di quelle originali.


Così ti ritrovi con meno superficie vetrata
su tutte le finestre e, di conseguenza,
meno luce in casa.


Tutti pensano che per poter sfruttare tutto lo spazio
della vecchia finestra,
occorre chiamare il muratore
per rompere i muri e far rimuovere il telaio,
con il rischio di perdere la storicità dell’edificio.


La realtà è che tutte queste paure
si possono evitare con 1 metodo molto semplice,
nel nuovo articolo del blog ti parlo proprio di
come non perdere la luce
quando sostituisci gli infissi in centro storico.


Clicca sul link qui sotto per leggerlo adesso.




A presto,

Paolo

Ecco gli Accessori che possono avere le finestre del centro storico

Se provi a cercare su Google difficilmente troverai informazioni utili sugli accessori delle finestre in centro storico.
Troverai sicuramente informazioni generiche sui serramenti, ma se vuoi andare più nello specifico e sapere come funzionano veramente le cose negli edifici storici devi per forza leggere il mio blog.
Infatti serramenticentrostorico.it è il primo e unico blog dedicato ai serramenti per centro storico.
Ma se mi segui già da un po’ lo sai bene e non c’è bisogno che io te lo ripeta.
Una cosa è certa. Un argomento su cui non ho ancora detto niente riguarda gli accessori delle finestre per centro storico.
Con “accessori” si intendono anche le maniglie, le persiane e la ferramenta, come sai, ma non ne parlerò per niente, perché se mi segui dall’inizio avrai capito bene come funzionano le cose nei palazzi storici quando si parla di serramenti.
Se hai ancora dubbi potrai toglierteli leggendo l’articolo di oggi.
Quindi vediamo realmente le cose che ci serve sapere per stare tranquilli anche in edifici vincolati dalla soprintendenza.
Tutto ciò che devi sapere sugli accessori lo trovi nel nuovo articolo cliccando sul qui sotto
Paolo Mazzini

Ecco il vero segreto per riconoscere un fornitore di serramenti adatto al centro storico


Hai presente quando passeggiando nei mercatini
vedi quelle opere d’arte in legno,
lavorate in ogni dettaglio e 
capisci subito che dietro ad ogni intaglio
c’è un lavoro fatto con passione e precisione
dalle mani di un artigiano?


Capisci subito che non può essere
stato fatto da una macchina, perché
ci sono troppi dettagli,
alcuni visibili solo da molto vicino.


Spesso si tratta di sculture che
raffigurano animali, che quasi sembrano veri.
Oppure tavolini, sedie o altri oggetti per la casa,
con tanti dettagli impossibili da riprodurre.


Ogni pezzo è unico e non ne esiste un altro uguale.


I serramenti del centro storico venivano
prodotti in questo modo, curando l’estetica e
tutto esclusivamente a mano.


Infatti, spesso non si trovano 2 serramenti uguali
in un’abitazione del centro storico.


Motivo per cui è spesso complicato
effettuare il rilievo misure se non hai esperienza
in centro storico.


Ma soprattutto, non esistevano
tutti gli aspetti tecnologici
riguardanti l’isolamento termo-acustico o
i meccanismi di chiusura.


Si tratta di invenzioni moderne.


Il problema dei serramenti del centro storico è che
non è così semplice riconoscere se sono veramente
serramenti del centro storico.


La cosa non è così evidente se non hai familiarità
con gli edifici storici.


Ma c’è una cosa in particolare che caratterizza
i serramenti del centro storico e
non te ne ho ancora parlato.


Si tratta di un dettaglio che può farti riconoscere
molto velocemente,
se un fornitore di serramenti è adatto al centro storico,
facendoti risparmiare molto tempo, fatica e soldi ed
evitare problemi causati da serramenti non adatti in
edifici vincolati dalla soprintendenza.


Sto parlando dell’Aria nei serramenti e
nel nuovo articolo del blog
ti spiego come può aiutarti a
riconoscere i serramenti adatti al centro storico,
senza avere più alcun dubbio sul
fornitore da scegliere per la tua prossima ristrutturazione.


Clicca sul link qui sotto per leggerlo subito.


https://www.serramenticentrostorico.it/serramenti-aria-4-il-vero-segreto-per-essere-sicuro-che-il-tuo-fornitore-sia-adatto-al-centro-storico/


A presto
Paolo Mazzini

Intercettazione telefonica in centro storico








Mi hanno beccato!
Ero impegnato in una normale conversazione telefonica e
non ho fatto niente di male.
Mi hanno accusato di parlare e collaborare con un rivenditore di serramenti per un lavoro in centro storico.
Ormai mi hanno registrato e non posso negare nulla.
Non ti sembra assurdo?
Certo che lo è.
Gli stavo spiegando cosa fare con determinate finestre e
gli ho consigliato di prendere le misure.
Mi hanno detto che io non posso collaborare coi rivenditori,
perché sono Paolo Mazzini di Mazzini Serramenti,
l’azienda specializzata nei serramenti per centro storico che segue tutta la filiera di produzione dei serramenti in legno.
Visto che selezioniamo noi la materia prima e la lavoriamo fino ad ottenere il prodotto finito, rifinito a mano, non posso collaborare con dei rivenditori.
Hanno i miei articoli del blog come prova per accusarmi!
Capisci?
Tutto ciò non ha senso. O forse si?
Beh in effetti non hanno tutti i torti.
Ho sempre detto che è meglio scegliere un’azienda che segue tutto il processo produttivo, per questioni di velocità e costi, invece di rivolgersi a dei rivenditori che esternalizzano la produzione.
Soprattutto per i lavori in centro storico, in cui bisogna essere attrezzati ed avere una certa esperienza.
Ecco perché ho deciso di scrivere un articolo sui rivenditori di serramenti.
Serve un chiarimento. 
Se vuoi ascoltare (e vedere) l’intercettazione telefonica e leggere il nuovo articolo, clicca sul link qui sotto


A presto,

Paolo Mazzini

Finestre strane - come ristrutturare senza rischi?


Qualche giorno fa ho ricevuto un messaggio su whatsapp da parte di un rivenditore di serramenti.

Mi ha mandato la foto di una finestra di un cantiere del centro storico e mi chiedeva come poteva essere rifatta con la stessa estetica.
In realtà non è il primo che mi pone questa domanda.
Mi è capitato di parlare con vari costruttori, rivenditori e utenti privati e spesso hanno tutti lo stesso dubbio:
“Si potranno rifare uguali?”
Ciò che mi viene da rispondere d’istinto è:
Ma lo leggi il mio blog?” 
Poi, con tutta calma, spiego quali potrebbero essere le soluzioni adatte a quel tipo di edificio storico.
Li invito in sede, gli faccio fare un giro in fabbrica ed escono più rilassati, sapendo di aver trovato la soluzione.
Per molti è un po’ scomodo venire a fare un giro in fabbrica, perciò ho deciso di scrivere un articolo per rispondere a questa domanda.
Se vuoi vedere la foto che mi ha mandato ieri il rivenditore di serramenti e capire se possono essere rifatte delle finestre enormi con forme ad arco o trapezoidali, con traversi sagomati e incisioni varie
Clicca sul link qui sotto per leggere il nuovo articolo e trovare la soluzione per la tua ristrutturazione.
https://www.serramenticentrostorico.it/il-modo-piu-facile-e-veloce-per-realizzare-le-finestre-del-centro-storico/
A presto,
Paolo Mazzini


Meglio cambiare i serramenti o restaurare quelli originali?


Quando si fanno dei lavori di ristrutturazione in centro storico, molti hanno questo dubbio:


faccio restaurare le finestre originali o è meglio cambiarle?


E spesso si sceglie di mantenere i serramenti originali per paura di fare troppe modifiche e ricevere delle contestazioni da parte della soprintendenza.


Ma purtroppo non è la scelta migliore dal punto di vista prestazionale, perché gli infissi originali, per come sono stati progettati all’epoca, non possono dare il giusto comfort al tuo cliente.


Ma la paura di prendere qualche multa prevale e porta a fare più danni di quelli che ci si sarebbe aspettati sostituendo completamente i serramenti.


Nel nuovo articolo scoprirai:
  • perché non si devono installare i doppi vetri sui serramenti originali del centro storico
  • perché è inutile restaurarli
  • perché è meglio sostituire gli infissi in centro storico, piuttosto che mantenere gli originali


Clicca sul link qui sotto per leggerlo.


https://www.serramenticentrostorico.it/ecco-perche-e-meglio-sostituire-gli-infissi-in-centro-storico/


A presto

Paolo Mazzini

Come risparmiare tempo e denaro grazie al rilievo misure nel tuo cantiere

Hai idea di quanti soldi e tempo in più ti costa scegliere un fornitore di serramenti sbagliato per il tuo cantiere in centro storico?
Non è semplice quantificare.
Se il tuo fornitore di serramenti non è specializzato nel centro storico ti richiederà dei lavori di muratura non necessari.
Questo è ciò che succede di solito.
Molti lavori ai vani murari vengono fatti per adattare i nuovi serramenti, ma dovrebbe essere il contrario, specialmente in un palazzo storico.
Quando si lavora in un palazzo d’epoca è meglio evitare troppe modifiche ai muri per non rischiare di snaturare troppo la storicità dell’edificio.
Di conseguenza bisognerebbe adattare i serramenti ai muri e non il contrario...
Purtroppo non la pensano così la maggior parte delle aziende di serramenti e di conseguenza ti ritrovi a fare dei lavori di muratura che avresti potuto evitare.
Ma qual è la causa di tutto questo?
È un rilievo misure, fatto in modo approssimativo.
Perché questo cambia negli edifici storici?
Sei sicuro che il tuo fornitore abbia idea di come deve muoversi?
Immagino che tu voglia sapere come risparmiare e velocizzare il tuo cantiere senza cadere in queste trappole...
Allora leggi il nuovo articolo, dell’unico blog in Italia specializzato nei serramenti per il centro storico, ti basta cliccare qui sotto:

A presto, Paolo Mazzini

Scarica la guida

Scrivi qui sotto la tua email per ricevere la guida nella posta elettronica
Email *

I tuoi dati sono al sicuro. No spam!