"Ho cambiato le finestre e ho la muffa attorno alle finestre". Questa affermazione ti terrorrizza? Allora leggi subito!

Quanti di voi hanno sentito questo da amici e conoscenti che hanno sostuito i serramenti negli ultimi tempi?

Leggi questo articolo ed eliminerai la possibilità che succeda anche a te. Potrai così migliorare la tua casa con nuovi serramenti.

Ma partiamo dall'inizio.
Si installano finestre nuove nella nuova abitazione.
Dopo qualche mese comincio a notare i primi puntini neri sul muto tutt'intorno al telaio della nuova finestra. Ed ecco che si comincia ad applicare prodotti per togliere la muffa. Ma dopo poco questa si riforma.

Attenzione non sto parlando della muffa che si forma sugli angoli delle stanze, o addirittura sulle pareti. 

Solitamente la spiegazione che si dà è questa: le nuove finestre non fanno più respirare la casa e quindi si forma la muffa.

Questo può essere corretto se metto delle nuove finestre. Queste non hanno più spifferi e quindi non fanno più passare aria tra dentro e fuori casa.
Quindi se non faccio uscire l'umidità ristagna e si può formare muffa alle pareti.

Posso risolvere aumentando il problema aumentando il ricambio d'aria negli ambienti, non dovrai stendere i panni bagnati in casa senza aprire spesso le finestre. Oppure dotarti di un deumidificatore da accendere nelle stanze più umide nei periodi di pioggia. Oppure potrei dotare le finestre di un aeratore.

Ma se parliamo della muffa che si forma proprio intorno alle finestre il motivo è un altro: lo studio del sistema e l’esecuzione della posa in opera dei serramenti sono concettualmente sbagliati.

Che cosa è avvenuto?

Il serramentista è arrivato, ha tolto le ante delle vecchie finestre e ha montato il nuovo serramento ancorandosi al vecchio telaio magari nemmeno isolato.

Ha messo delle finestre, magari in alluminio e in pvc che hanno un telaio che si chiama“per ristrutturazione” che è fatto appositamente per fare un lavoro più veloce.

Non ha sigilato il perimetro tra serramento e vecchio telaio quindi l'aria fredda entra da intorno al telaio (capirete a cosa serve mettere serramenti super performanti se poi l’aria passa dal fianco!).

Stessa cosa può avvenire anche quando viene installato un serramento in legno "all'interno" del vecchio telaio: cioè come nel caso precendente l'installatore ha solo smontato le ante mobili della finestra vecchia ma non smontano il telaio fisso ancorato alla muratura.

Quindi, ti starai domandando, come deve essere fatto correttamente il lavoro?

Come i miei clienti per evitare che accada questo inconveniente il miglior di procedere è:

  • togliere completamente il vecchio telaio

  • montare la nuova finestra 

  • sigillare la giunzione tra serramento e muratura con schiume poliuretaniche elastiche che non si rompono nel tempo, dove non è possibile usare nastri autoespandenti.

  •  rifinire il tutto con delle cornici coprifilo che nasconderanno il sigillante e aumenteranno anche la coibentazione termica e acustica

In alcuni casi dove esiste lo spazio potrebbe essere utile alloggiare la nuova finestra nello spazio di muratura tra vecchio infisso e inteno della casa.
Così si può evitare di smurare il vecchio telaio.

In questo modo si ha tutta la connessione tra muratura esistente e nuovo telaio perfettamente sigillata, quindi non passa più aria fredda che porta alla condensazione dell'umidità e di conseguenza alla muffa.

Il lavoro di montaggio è più lungo ma evitaremo formazioni di muffa sui muri che è poco salutare, anti-estetica .

E il risparmio energetico sarà massimo perché non ci sarà più passaggio di calore tra interno ed esterno.

Immagino cosa stai pensando: "se faccio questo dovrò eseguire opere murarie?"

No!! Se ti affidi a personale competente e specializzato puoi evitare opere murarie che possono spaventare durante l'operazione di

Se vuoi che le tue nuove finestre siano in questo modo contattami all' indirizzo parliamodiserramenti@gmail.com e vedremo come posso aiutarti.

Vuoi saperne di più sui particolari che possono rovinare il pregio e l'efficenza dei nuovi infissi di casa? Scarica la guida gratuita inserendo l'indizzo email nello spazio in alto a destra oppure scorrendo fino in fondo la pagina...

Ps. Un altro fattore importante per evitare la formazione della muffa è il ricambio d’aria: clicca per leggere questo articolo!

PPS: vuoi un preventivo per nuovi serramenti montati evitando completamente il problema che ti ho descritto nell'articolo? Scrivimi subito una mail all'indirizzo parliamodiserramenti@gmail.com clicca subito sul link e scrivi qual'è la tua esigenza principale e come posso ricontattarti.

Nessun commento:

Posta un commento

Scarica la guida

Scrivi qui sotto la tua email per ricevere la guida nella posta elettronica
Email *

I tuoi dati sono al sicuro. No spam!